02/04/16 Ostia – Campionato Italiano Cadetti SL

Glave:   bronzo nella libera
Al Pala Pellicone di Ostia si sono svolti sabato i Campionati Italiani Cadetti di lotta stile libero. Centoventi i lottatori partecipanti, in _MG_4226rappresentanza di quarantaquattro società. La società aretina, nonostante lo stile non è quello prediletto, si è presentata all’appuntamento con tre atleti.
Nella categoria 54 kg. Riccardo Glave mette nuovamente in mostra le sue capacità tecniche vincendo la medaglia di bronzo. Il primo incontro è da brividi contro il faentino Macarie, dove l’aretino in svantaggio riesce a portarsi in parità (9-9) uscendo però sconfitto per il valore delle azioni tecniche. Viene recuperato, dove batte per manifesta superiorità (10-0) il trevigiano Cattarin prima, e poi il napoletano Pagano con lo stesso punteggio.
Nella stessa categoria Tommaso Stopponi, rientrato da un lungo infortunio, è costretto a fermarsi agli ottavi di finale, sconfitto (0-6) dal napoletano Pagano, classificandosi al quattordicesimo posto.
Gabriele Storri, nei 58 kg., vince l’incontro di qualificazione contro il crotonese Campisi (11-0), ma viene fermato dal cagliaritano Bugubaev per manifesta superiorità (0-12). Purtroppo non accede ai recuperi e si classifica al tredicesimo posto.
Tra le società la Chimera Arezzo si classifica al venticinquesimo posto.
Dispiace per i ragazzi che hanno lavorato duramente per rientrare nel peso, e nonostante tutto si sono ben comportati sulla materassina dando filo da torcere agli avversari nonostante questo stile di lotta non sia il loro preferito. Riccardo poteva dare qualcosa di più ma è riuscito ugualmente a salire sul podio. Purtroppo quando non si riesce ad allenarsi come si deve ci si deve accontentare di ciò che viene, nonostante i sacrifici.

G.S. CHIMERA
LOTTA AREZZO
Ufficio Stampa
This entry was posted on domenica, aprile 3rd, 2016 at 10:15 and is filed under La palestra, Prossime Gare. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.