6/06/15 Campionato Italiano Esordienti GR

Paionni – Storri – Glave tris d’oro agli esordienti. La Chimera è seconda in Italia!
I ragazzi della Chimera Lotta Arezzo ci hanno preso gusto e con una prova magistrale fanno il colpaccio conquistando ben tre medaglie d’oro ed un quinto posto, riuscendo addirittura nell’impresa di raggiungere il secondo posto nella classifica finale per società.

Chimera AR - Vice Campione Italiana nella Greco Romana

Chimera AR – Vice Campione d’Italia nella Greco Romana

Sabato al Pala Pellicone di Ostia si sono svolti i Campionati Italiani di lotta greco-romana classe esordienti. Centoquattro i partecipanti in rappresentanza di trentuno società. Il sodalizio aretino si è presentato all’appuntamento con quattro atleti impegnati su tre categorie di peso che riescono a compiere un’impresa straordinaria.
Riccardo Paionni si è laureato campione Italiano della categoria fino a 35 kg. mostrando la sua superiorità tecnica regolando i suoi avversari tutti nell’arco del primo periodo. Battendo prima Pascarella delle Fiamme Oro (8-0) e successivamente Catanese (8-0).
Nella categoria 42 kg. Carlo Storri riesce ad avere la meglio sugli avversari laureandosi anche lui campione Italiano. Entra in gara ai quarti di finale battendo per schiena il catanese Manson quando il punteggio già gli stava regalando la vittoria (10-0); in semifinale batte il trevigiano Spalla sempre per schiena (4-0). In finale incontra l’anconetano Grandi che, nonostante il grande impegno riesce soltanto a  contrastare l’aretino nel primo periodo che finisce in parità (6-6), ma nulla può nel secondo quando l’atleta della Chimera esprime  tutta la sua grinta conquistando finalmente l’importante risultato (14-9) sfuggito fino ad oggi.
Nella categoria 53 kg. due splendidi risultati. Riccardo Glave è incoronato ancora una volta campione Italiano, il quarto titolo

Paionni R.-Stopponi R.(all)-Storri C.-Glave R.

Paionni R.-Stopponi R.(all)-Storri C.-Glave R.

in sei mesi, campione indiscusso di questa categoria. Entra di diritto agli ottavi di finale dove incontra e batte per manifesta superiorità (10-1) il siciliano Caniglia. Successivamente, ai quarti, incontra il compagno di squadra Stopponi che sconfigge (10-1). In semifinale è il roveretano Gribencea a provare ad ostacolare il lottatore aretino, che però ha la meglio vincendo per schiena (7-4). La finale poi si sa, è  un incontro a se, e contro il campione in carica tutti ci mettono l’anima. E’ il caso del barese Costantino che dopo aver messo in apprensione l’aretino nel primo periodo, deve soccombere nel secondo, battuto per superiorità tecnica (10-2). Evidente la superiorità del lottatore aretino che mette in mostra tutte le sue qualità, applaudito dagli addetti ai lavori. Bravo Tommaso Stopponi che, penalizzato per essere tornato a questo sport soltanto da pochi mesi, riesce a classificarsi al quinto posto con grande prova di volontà. Batte al primo incontro il barese La Carpia per superiorità tecnica (8-0); nell’incontro successivo viene battuto dal campione in carica Glave (1-10) accedendo così ai recuperi con la possibilità di salire ugualmente sul podio. Al primo recupero batte il catanese Caniglia per superiorità tecnica (9-0). L’incontro successivo è la finale per il terzo e quinto posto contro l’esperto roveretano Gribencea. Nonostante la differenza tecnica il primo periodo finisce in parità (2-2) dove l’aretino impensierisce in più di una occasione l’avversario, ma nel secondo viene fuori l’esperienza dell’avversario venendo battuto (2-11).
Impresa nella classifica per società, dove la Chimera Arezzo riesce a confermarsi tra le prime con un brillantissimo secondo posto dietro al L.C. Rovereto.
Euforia tra lo staff tecnico e dirigenziale della Società di Piazza San Giusto dove si è brindato fino a tarda sera per lo storico risultato. Siamo felicissimi, oggi è una pagina importante della nostra storia già ricca di molti successi – commenta Roberto Stopponi –abbiamo preso gusto alle imprese importanti e questo è il risultato di un lavoro specifico che abbiamo avviato alcuni anni fa con i progetti “Sport a Scuola” e con i nostri ragazzi che giornalmente si sacrificano in palestra. Visti i risultati ottenuti in questo ultimo e breve periodo è tempo di alzare l’asticella ed aspirare a ben altro. Grazie Ragazzi!
Adesso meritato riposo per i nostri ragazzi che si sono allenati intensamente senza mai tirarsi indietro, poi tra qualche giorno arriveranno le varie convocazioni per i collegiali nazionali …. quante sorprese!

Doverosi i complimenti a Riccardo Glave premiato giovedi scorso nella Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo con la borsa di studio “Fair play Mecenate”, ed un grosso in bocca al lupo a Riccardo Paionni che tra qualche giorno dovrà sostenere gli esami di scuola media.

IMG_3369 11429804_1649398008630720_8242353390665041443_n IMG_3304 IMG_3322IMG_3329

IMG_3331

_MG_6764

_MG_6790

_MG_6627

11032203_1649398158630705_2572138130945812148_o

_MG_6724

La Chimera Lotta Arezzo si conferma tra le società più forti d’Italia. Pioggia di medaglie tricolori.
Con soli quattro atleti il sodalizio aretino riesce confermarsi tra le migliori, risultato che conferma sempre di più l’ottimo lavoro svolto con i giovani.
Sono addirittura tre le medaglie d’oro conquistate dai lottatori aretini che hanno ottenuto uno storico risultato:                         Categoria kg.35 primo posto per Riccardo Paionni.
Categoria kg.42 primo posto per Carlo Storti.
Categoria kg.53 primo posto per Riccardo Glave e quinto per Tommaso Stopponi.

Il secondo posto nella classifica per società è il frutto del sacrificio dei ragazzi che hanno aperto il ciclo del progetto “Sport a Scuola” ben nove anni fa, adesso si raccolgono i frutti.
Grazie Ragazzi!

 

This entry was posted on sabato, giugno 6th, 2015 at 19:41 and is filed under risultati. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.