11-12/01/20 Ostia – Campionato Italiano Assoluto GR – WW – FS

Pubblicato il: 12 Gennaio, 2020 in: La palestra, risultati

La Chimera ruggisce contro un inizio anno sfortunato.
Ai Campionati Italiani Assoluti di Lotta greco romana Stopponi e Cardone sfiorano il podio.
Domenica scorsa al Pala Pellicone di Ostia si sono svolti i Campionati Italiani dei tre stili di Lotta Olimpica (greco romana, stile libero e stile libero femminile), prima manifestazione di alto livello di questo nuovo anno sportivo, al quale hanno partecipato circa trecento atleti.
Il sodalizio aretino ha schierato per l’occasione solo due atleti, dovendo fare i conti con gli infortuni.
Tommaso Stopponi affronta la difficile categoria fino a 67kg.. Nell’incontro di qualificazione batte per superiorità tecnica (8-0) il romano della Borgo Prati Pusole senza grossi affanni. Ai quarti di finale incontra il forte catanese Sanfilippo, atleta della nazionale, dovendo arrendersi (0-9) alla superiorità dell’avversario. Con l’arrivo in finale del catanese, il lottatore aretino viene recuperato fino a dover disputare la finale per il bronzo. Purtroppo la fortuna in questo periodo non ci è amica e Tommaso si trova a dover disputare la finalina con un altro atleta azzurro, in calabrese Marvice. L’aretino prova a sorprendere l’avversario mettendolo in difficoltà più volte, ma l’atleta delle Fiamme Rosse ha la meglio (0-8) e fa suo il gradino più basso del podio lasciando a Stopponi l’amaro in bocca del quinto posto. Merito dell’aretino quello di aver venduto cara la pelle.  
Nella categoria 55kg Carlo Cardone, primo anno junior, ha la chance per salire sul podio, ma non riesce a sfruttarla visto anche la preparazione degli avversari. Il periodo di inattività forzata a ridosso dell’appuntamento sportivo si fa sentire soprattutto quando i minuti passano sulla materassina, va comunque premiato per l’impegno e la costanza in allenamento.
Nonostante gli incontri persi si trova a ridosso del podio, classificandosi al quarto posto.
Il Tecnico della Chimera Roberto Stopponi – abbiamo aperto l’anno dovendo fare subito i conti con la sfortuna, gli infortuni che hanno caratterizzato la fine dell’anno passato sono seri e speriamo che non complichino la stagione in corso. Oggi dobbiamo accontentarci di quello che hanno fatto i ragazzi.
In gara era presente un altro aretino che ha dismesso i colori della Chimera Arezzo per accasarsi, per ragioni si studio, al Cus Torino ma che fa sempre parte della nostra famiglia.
Riccardo Glave ha combattuto nella categoria fino a 72 kg. conquistando la sua prima medaglia d’oro senior.  Con la vittoria del titolo tricolore si riaprono per lui le porte della Nazionale, andando a disputare il prossimo Campionato Europeo.
Ottimo studente. Avvicinatosi alla Lotta con il progetto “Sport a Scuola” avviato da Sergio Stopponi con le scuole elementari; cresciuto sulla materassina di Piazza San Giusto allenato da Roberto Stopponi. Con la Società aretina ha vinto ben sedici titoli italiani, riuscendo a salire sui gradini più bassi del podio altre dieci volte (tre argenti e sette bronzi). Ha vestito più volte la maglia azzurra fino a partecipare al Campionato Mondiale e Campionato Europeo di lotta greco romana nel 2015, oltre alla partecipazione a tornei internazionali. Da quest’anno veste i colori dell’Università della città della Mole.
I nostri più sinceri e calorosi complimenti per questo successo.

 

 

 

G.S. CHIMERA
LOTTA AREZZO
Ufficio Stampa

Paionni ancora in Nazionale, Parteciperà ai Giochi Olimpici Europei Giovanili di Lotta greco romana.

Pubblicato il: 8 Luglio, 2019 in: Comunicati, La palestra, Prossime Gare

Primo lottatore aretino a partecipare ad un evento così importante
Riccardo Paionni farà parte della squadra azzurra che prenderà parte all’importantissima manifestazione che si svolgerà a Baku.
Il lottatore aretino avrà il compito di difendere i colori azzurri nella categoria 65 kg., categoria di peso dove ha già gareggiato al Campionato europeo a metà giugno.
Convocazione che partirà dal 18 luglio al Centro Olimpico di Ostia, il 20 partenza per l’Azerbaijan. Dal 21 al 23 luglio toccherà ai lottatori italiani scendere in gara.  
Riccardo, fresco di partecipazione al Campionato Europeo dove ha ottenuto un buon dodicesimo posto, è già al lavoro per prepararsi al meglio.
Riccardo Paionni, diciassettenne aretino, ha mosso i suoi primi passi sulla materassina di Piazza San Giusto ed è tutt’ora un Atleta del G.S. Chimera Arezzo.
Figlio d’arte, il babbo ed il nonno sono stati due ottimi lottatori.
Nonostante la giovane età nel suo palmares figurano quattro Titoli Nazionali, due medaglie d’argento e due di bronzo sempre al Campionato Italiano di categoria. Alcune convocazioni in Nazionale per la partecipazione a Tornei internazionali.  Negli ultimi due anni figura tra i migliori sei atleti partecipanti al progetto nazionale “Giovani talenti della Lotta” tenuto dalla Federazione.
Da tempo sotto l’osservazione dei Tecnici della Nazionale per le sue capacità tecniche ed atletiche, convocato più volte a stage di allenamento in Italia ed all’estero, con alcune partecipazioni in Tornei internazionali di prestigio, ed al recente Campionato Europeo Cadetti.
La convocazione di Riccardo per questo importantissimo evento è per noi una grandissima soddisfazione, segno che in palestra facciamo un ottimo lavoro, ma soprattutto per il ragazzo che quest’anno ha dovuto fare molti sacrifici.

 

 

 

G.S. CHIMERA
LOTTA AREZZO
Ufficio Stampa

29/06/19 Cracovia – Campionato Europeo Under 15

Pubblicato il: 30 Giugno, 2019 in: Comunicati

Debutto azzurro per il lottatore aretino Francesco Stopponi.  
Al Campionato Europeo Under 15 di Lotta Olimpica, svoltosi Alla Tauron Arena di Cracovia, il lottatore della Chimera Arezzo ha gareggiato nella categoria fino a 38 kg. di Lotta Greco Romana.
Sfortunato nel sorteggio per il primo incontro di qualificazione dove viene fermato dal rumeno Lungu per superiorità tecnica. Nonostante la sconfitta, con un avversario molto più esperto e più forte ci stà, la prova di Francesco non è stata poi così male, possiamo dire che sono stati più i meriti dell’avversario.
Purtroppo l’aretino perde anche l’opportunità del ripescaggio  visto che l’atleta rumeno ha perso la semifinale, un’atleta comunque di valore visto che poi si è classificato al quinto posto.
Che la prima volta è quella più difficile lo sappiamo tutti. L’atleta aretino ha partecipato in una categoria molto numerosa e quasi proibitiva. Non da meno il fattore emotivo, salire sulla materassina con un gran pubblico che incita i ragazzi fa venire i brividi, anche se il Torneo è di giovanissimi. Poi ci mettiamo il fattore età, Francesco compirà tredici anni a settembre, gli altri partecipanti avevano tutti almeno un anno più di lui.
Queste non vogliono essere giustificazioni, ma solo un incoraggiamento per le prossime apparizioni internazionali, perché siamo sicuri che ce ne saranno delle altre.
Un’esperienza che va ad aumentare il bagaglio della giovane promessa aretina.
Francesco Stopponi, aretino, ancora dodicenne, figlio d’arte è nato praticamente in palestra, terza generazione della famiglia che promuove ad Arezzo questa antichissima disciplina sportiva: il nonno Sergio è stato il fondatore della Chimera Arezzo, lo zio Roberto è il Tecnico della Società aretina e della rappresentativa regionale, il babbo Massimo è arbitro internazionale.
Già convocato in passato per alcuni stage giovanili, la vittoria del titolo italiano di quest’anno ha messo il sigillo per la prima vera convocazione.
Nonostante la giovanissima età nel suo curriculum figurano già tre Titoli Italiani, tre medaglie d’argento e tre di bronzo sempre al Campionato Italiano di categoria. Lo scorso anno è figurato tra i migliori atleti partecipanti al progetto nazionale “Giovani Talenti della Lotta” tenuto dalla Federazione.
Giovane speranza della Lotta aretina. Molti i sacrifici affrontati e che ancora dovranno essere superati, ma con il sorriso ed un obiettivo prefissato, tutto è più semplice, riuscendo a far conciliare gli allenamenti con gli impegni scolastici. 

 

G.S. CHIMERA
LOTTA AREZZO
Ufficio Stampa