10/06/2019 Paionni in Nazionale, parteciperà al Campionato Europeo “Cadetti” di Lotta greco romana.

Riccardo Paionni fà parte della squadra azzurra che prenderà parte alla manifestazione continentale che si svolgerà in Italia a Faenza.
Il lottatore aretino parteciperà nella categoria 65 kg., categoria che lunedì prossimo aprirà la sfida per il titolo europeo.
Riccardo, dopo aver iniziato la preparazione ad Arezzo e dovuto superare un infortunio al gomito, dalla scorsa settimana si sta allenando in ritiro con la nazionale proprio a Faenza.
Paionni è da tempo sotto l’osservazione dei Tecnici della Nazionale per le sue capacità tecniche ed atletiche, convocato più volte a stage di allenamento in Italia ed all’estero, con alcune partecipazioni in Tornei internazionali di prestigio. La vittoria della medaglia d’oro al Campionato Italiano Cadetti di ha tolto ogni dubbio per la sua chiamata in azzurro.
Riccardo Paionni, diciassettenne aretino, ha mosso i suoi primi passi sulla materassina di Piazza San Giusto ed è tutt’ora un Atleta del G.S. Chimera Arezzo. Figlio d’arte, il babbo ed il nonno sono stati due ottimi lottatori. Nonostante la giovane età nel suo palmares figurano quattro Titoli Nazionali, due medaglie d’argento e due di bronzo sempre al Campionato Italiano di categoria. Alcune convocazioni in Nazionale per la partecipazione a Tornei internazionali.  Da ben sei anni Campione Regionale. Negli ultimi due anni figura tra i migliori sei atleti partecipanti al progetto nazionale “Giovani talenti della Lotta” tenuto dalla Federazione.
La convocazione di Riccardo, anche se arrivata con un anno di ritardo, è giusto merito per i sacrifici che il ragazzo ha dovuto affrontare, non da meno il dover conciliare al meglio gli impegni scolastici con quelli sportivi.
La manifestazione potrà essere seguita in diretta streaming.

 

 

 

 

G.S. CHIMERA
LOTTA AREZZO
Ufficio Stampa
This entry was posted on lunedì, Giugno 10th, 2019 at 19:26 and is filed under Comunicati, La palestra, Prossime Gare. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Both comments and pings are currently closed.